Marco Noris, a timeline   
all materialsmy stuff Abu Ali art books death dreams exile future la escocesa materials mn mountain music new paradigm notes on going poetry portfolio procés realities reinicio corona rss the machine vipassana visions walking writings

Città invisibili

1/6/2015 ☼ materialsnotes

«Ti racconterò cosa ho sognato stanotte,» dice a Marco. «In mezzo a una terra piatta e gialla, cosparsa di meteoriti e massi erratici, vedevo di lontano elevarsi le guglie d’una città dai pinnacoli sottili, fatti in modo che la Luna nel suo viaggio possa posarsi ora sull’uno ora sull’altro, o dondolare appesa ai cavi delle gru.
Italo Calvino, Le Città Invisibili

(Con Diego e Isabel en la Plaça de la Vila de Gracia, Barcelona)


Previous post
Tizas | El texto escrito por unos jóvenes anarquistas esta tarde en frente a la sede del Ayuntamiento en Gracia no duró más de dos horas, borrado por unos...
Next post
Estate | è la penombra di questa stanza, le tende scosse dal vento, la tua pelle scura, il muoversi quieto del tuo addome. Nel meriggio la voracità...