Estranei tra noi

12/5/2003 ◎ Last update: 29/10/2022 18:59 readingspsychoanalysis

Regalo di Gio

De: Gio
Fecha: 12 de mayo de 2003 08:58:28 GMT+02:00
Para: []
Asunto: Estranei tra noi :-)

«Ad uno straordinario articolo di Freud si deve la prima e forse definitiva formalizzazione della categoria del perturbante”. Questa concerne tutte quelle situazioni in cui il processo del riconoscimento va in stallo: il familiare ritorna allora di colpo con i tratti del massimamente estraneo. Il volto di qualcuno, quello stesso volto che conosciamo a memoria, è percepito improvvisamente come una maschera. Ci chiediamo allora con inquietudine chi sia veramente quella persona (e comprendiamo perché persona” in latino significhi proprio maschera). Così accade con la malattia, che è un processo naturale di straniamento. Non si dice forse che qualcuno, lungamente provato dal male, è infine diventato la sua ombra”, che non è più lui”? Chi è allora? Che cosa sta diventando? I malati sono alieni nel senso etimologico del termine (alienus” significa altro). Manifestano qui e ora qualcosa che va contro il principio di questo mondo. La malattia mentale, che è la più inquietante tra le forme di malattia, è detta, non a caso, uno stato di alienazione”.»